Vai al contenuto

IL TUO CARRELLO

Il tuo carrello è vuoto

Articolo: LA POSTURA CORRETTA E GLI EFFETTI DELLO SMART WORKING

LA POSTURA CORRETTA E GLI EFFETTI DELLO SMART WORKING
CERVICALE

LA POSTURA CORRETTA E GLI EFFETTI DELLO SMART WORKING

Dott. Rossano Zangerolami, Osteopata

Lo Smart Working ha permesso a molti lavoratori di continuare la propria attività da casa, quindi è stata un’ottima opportunità di trovare una continuità lavorativa.

Smart Working significa ‘lavoro agile’, ma certamente non per la nostra schiena e l’aumento dei disturbi muscoloscheletrici (DMS) durante questa pandemia, soprattutto a livello cervicale, ne è la dimostrazione.

Cervicalgia

È il dolore che avvertiamo al collo, lungo il tratto cervicale ed è uno dei dolori più diffusi soprattutto dai videoterminalisti. Conoscere il motivo che scatena il disturbo potrebbe aiutarci ad adottare dei comportamenti e movimenti per evitarlo e correggerlo.

L’origine dell’insorgenza del dolore è multifattoriale e determinato principalmente da due tipologie di fattori:

 fisici: generati dal tempo prolungato trascorso in posizione/postura non adeguata, mancanza di adeguato esercizio fisico, movimenti ripetuti della mano.

 psicosociali: generati da stress, quale il conflitto tra lavoro e vita privata, per problemi nella gestione familiare (soprattutto per chi ha responsabilità di assistenza di minori o persone anziane), ambiente di lavoro ostile e mansioni monotone.

Postura

Le posture scorrette rischiano di far emergere disturbi muscolari o articolari latenti o provocarne di nuovi a breve o lungo termine.

Il dolore cervicale in particolare è significativamente associato all’utilizzo del mouse per più di 2 ore, all’utilizzo del computer per più di 6 ore o a posizioni stressanti con l’aumento della flessione del collo/testa in avanti per più di un 1 ora senza regolari pause.

Purtroppo ci si ritrova a lavorare con notebook che ci costringono a guardare continuamente con il capo anteposto, con sedie prese dal tavolo da pranzo che non supportano la schiena, rimanendo spesso con la curvatura della colonna lombare invertita.

Questo problema non riguarda esclusivamente i lavoratori, ma include pure gli studenti! Molti di loro si ritrovano a seguire le lezioni dal tablet o peggio ancora dai cellulari, rimanendo per ore in posture errate che determinano un sovraccarico articolare e visivo.

Le tensioni, in particolare alla muscolatura del tratto cervicale, generano contratture che nel tempo creeranno dolori localizzati alla base dell’occipite, al muscolo trapezio o al sottoscapolare, dando luogo anche a episodi di cefalea tensiva importanti.

Rimedi

Lavorare in modalità Smart Working è possibile, ma per ridurre i rischi si consiglia di rinforzare i muscoli di collo e spalle con opportuni esercizi. Serve poi usare supporti da tavolo per i pc: il monitor va posizionato sempre all’altezza degli occhi.

Se usate un portatile utilizzate dei libri per alzarlo e una tastiera esterna per mantenere la corretta posizione dei gomiti. È importante, infatti, evitare di guardare in basso per non sforzare la cervicale. Indispensabile, poi, stare seduti con un supporto lombare. Usate una sedia ergonomica, se possibile, in modo tale da poter essere regolata in base alle caratteristiche del soggetto, in alcuni casi potrebbe essere utile l’uso di un cuscino gonfiabile. Anche il tempo di utilizzo andrebbe monitorato. E’ opportuno fare una pausa ogni 30 minuti per far riposare la colonna vertebrale e riattivare i muscoli.

Per riattivare questi ultimi vi basterà:

  • fare qualche passo
  • allungare la schiena
  • eseguire semplici circonduzioni delle spalle per allungare i muscoli del collo

Un consiglio fondamentale in questo periodo, dove anche le palestre sono chiuse, è quello di rimanere attivi ed evitare la sedentarietà, quindi, se possibile, fare jogging o esercizio aerobico, ma vanno benissimo anche delle semplici camminate per evitare la perdita del tono muscolare.

Trattamento Osteopatico

L’intervento di un Osteopata, basato su un’analisi posturale e un’anamnesi approfondita, è l’arma vincente per eliminare il dolore e riportare il corpo al suo originario equilibrio.

Procedendo con un trattamento personalizzato il professionista potrà, attraverso manipolazioni (articolari e/o viscerali), tecniche cranio-sacrali, stretching e rinforzi muscolari, eliminare l’origine dello scompenso corporeo.

Trattamento per la cervicalgia

1 – Per favorire il rilassamento dopo un’intensa giornata di lavoro, applica sulle tempie e sotto le narici poche gocce di Sinergia S.A. una miscela balsamica di oli essenziali che aiuta le vie respiratorie e la ri-ossigenazione della pelle.

2- Effettua un massaggio, nella zona interessata, con poche gocce di Olio Strongful che agisce sulle rigidità muscolari ad azione decontratturante e defaticante

3- Successivamente applica il Balsamo BeC, una sapiente combinazione di oli essenziali con proprietà anti infiammatorie e calmante, come Camomilla e Lavanda, che lo rendono in grado di contrastare efficacemente le irritazioni locali donando un immediato sollievo.
Puoi ripetere il trattamento due volte al giorno.

Ascolta il tuo corpo e prenditi sempre cura di te!

Read more

PRENDERSI CURA DELLA PELLE CON TATUAGGI
CREMANATURALE

PRENDERSI CURA DELLA PELLE CON TATUAGGI

Prof. Luca Valgimigli Il tatuaggio è una forma di comunicazione, una forma d’arte in cui la propria pelle viene utilizzata come la tela di un pittore, un modo per esprimersi e parlare di sé, così ...

Per saperne di più
CURA DELLE MANI E DEI PIEDI
mani

CURA DELLE MANI E DEI PIEDI

Dott.ssa Giulia Leoni Pensate a quanto sono importanti le mani per la nostra vita! Sono lo strumento per sostituire una parola che sfugge in una conversazione, per donare amore con una carezza o pe...

Per saperne di più